Coltivare intelligenza emotiva

Non è richiesta la carta di credito.

Cleo Davis

L'intelligenza emotiva è definita come la capacità di comprendere e gestire le proprie emozioni, nonché di riconoscere e influenzare le emozioni di chi ci circonda. La professoressa americana Brené Brown l'ha descritta come "non si tratta di essere sempre gentili. Si tratta di essere onesti".

Perché è importante per i dirigenti d'azienda? Beh, non è una grande rivelazione che i lavoratori felici siano più produttivi e se i leader riescono a creare un'atmosfera piacevole possono ottenere di più dal loro team. L'intelligenza emotiva aiuta a coltivare questo aspetto, quindi scopriamo come.

Perché l'intelligenza emotiva è importante per i leader?

Se prendiamo l'analogia di un ponte, l'intelligenza emotiva o EI è la chiave di volta che collega tutti i tratti di un buon leader. È essenziale per creare un ambiente di lavoro produttivo, positivo e solidale.

I leader con un'elevata IE hanno eccellenti capacità di comunicazione e sono in grado di ispirare e motivare i loro team a raggiungere i loro obiettivi. Una parte importante di questo aspetto è rappresentata dall'empatia e dalla consapevolezza di sé.

L'ascolto attivo è fondamentale per poter fornire empatia. Permette ai manager di comprendere i sentimenti, le preoccupazioni e le idee dei loro team. È importante anche la regolazione emotiva, ovvero la capacità di gestire le emozioni in modo efficace. Ciò significa non lasciare che le situazioni prendano il sopravvento e rimanere calmi sotto pressione. Questo è particolarmente importante quando si devono affrontare conversazioni difficili, perché l'onestà è molto più importante della preoccupazione di piacere ancora ai propri collaboratori.

Migliorando la vostra EI, potrete migliorare le vostre capacità interpersonali, costruire relazioni più forti con il vostro team e creare un ambiente di lavoro positivo e di supporto.

Non serve la carta di credito

E non dimenticate di comunicare

Lavorare sulla costruzione delle vostre capacità di empatia e di autoconsapevolezza vi aiuterà a diventare un buon leader, ma il fatto di saper comunicare vi renderà un grande leader.

Assicuratevi di controllare regolarmente con il vostro team, oltre a fornire e chiedere feedback.

Operate con una politica di "porte aperte" che permetta a chiunque del vostro team di passare del tempo con voi per una chiacchierata (la creazione di una pagina di prenotazione è un ottimo modo per farlo).

Come sviluppare la consapevolezza di sé e delle proprie relazioni

Sviluppare la propria intelligenza emotiva non è cosa facile. Tuttavia, ci sono alcune cose che potete fare per costruire abitudini che vi aiuteranno a coltivarla:

Stabilire dei limiti: Siete solo esseri umani, quindi ci saranno momenti in cui sarete stressati e vi sentirete sovraccarichi. Assicuratevi di avere del tempo per voi stessi, per incontrare gli amici o per rilassarvi con la vostra famiglia. Prendersi del tempo vi aiuterà a mantenere il giusto atteggiamento nei confronti del personale.

Stabilite obiettivi chiari: Assicuratevi che il vostro team sappia esattamente cosa volete da loro. Pianificate accuratamente i progetti con punti di controllo e una tabella di marcia dettagliata di chi deve fare cosa e quando. Uno strumento di gestione dei progetti come Asana può aiutare a tenere traccia di queste informazioni.

Incoraggiate le idee: Non pensate di dover fare tutto voi. Organizzate regolarmente riunioni di gruppo in cui chiedete un feedback, discutete i punti di blocco e siete aperti ai suggerimenti dei colleghi. Questo può aiutare il vostro team a sentirsi valorizzato e sicuro di potersi rivolgere a voi per qualsiasi cosa.

Pianificare in anticipo, ottenere il massimo

Non perdete tempo a cercare di far incontrare le persone. Con Doodle, potete trovare il momento migliore per incontrarvi in pochi minuti.

Non è richiesta la carta di credito.