L'importanza del check-in con il vostro team

Tempo di lettura: 5 minuti

Doodle Logo

Doodle Content Team

Aggiornato: 21 giu 2023

Elena Filippi

La maggior parte di noi concorda sul fatto che viviamo in un mondo stressante. Ecco perché è più importante che mai fare il check-in con i dipendenti, soprattutto quando questi possono risiedere in remoto in qualsiasi parte del mondo. Abbiamo incontrato Elena Filippi, responsabile dell'esperienza operativa delle persone in Doodle, per sapere quali sono i suoi consigli.

**Elena, puoi spiegarci perché il check-in regolare con i dipendenti è così importante per avere un team felice?

In qualità di responsabile della progettazione dell'esperienza delle persone in Doodle, è una parte fondamentale del mio lavoro tenere sotto controllo l'andamento delle persone. Se si sentono bene nel loro lavoro, se si sentono stimolati positivamente e se hanno una prospettiva di crescita personale che li motiva.

Il mio compito è anche quello di creare un quadro di riferimento che permetta alle persone di raggiungere questi obiettivi senza essere esaurite o senza pensare che il loro benessere mentale debba essere il prezzo da pagare. Al contrario, oggi più che mai le aziende hanno la responsabilità di garantire un ambiente di lavoro sano e sicuro. Il primo semplice passo che potete fare in questa direzione è parlare con le persone che lavorano nella vostra azienda. Anche se raccogliamo regolarmente dati preziosi attraverso i sondaggi tra i dipendenti, trovo che il confronto con le chat "Stay Talks" o "Leads-People Ops chat" mi fornisca le informazioni più dettagliate di cui ho bisogno per anticipare qualsiasi problema prima che diventi un problema. Mi permette di stare vicino ai dipendenti e di capire di cosa hanno bisogno per svolgere bene il loro lavoro.

**Qual è il modo migliore per strutturare i check-in dei dipendenti?

Dipende dalla cultura aziendale. In Doodle diamo valore a una mentalità di tipo "remote first", quindi prima di programmare qualsiasi riunione mi chiedo cosa voglio da questa.

Una volta chiarito il mio scopo, inizio a definire la riunione. Ad esempio, all'inizio di quest'anno abbiamo introdotto una riunione ricorrente con i responsabili delle persone ogni 6 mesi. Perché? Sulla base dei dati emersi dalle indagini precedenti, abbiamo notato che si tratta di una posizione particolarmente impegnativa, quindi abbiamo ideato un formato che permettesse ai responsabili delle persone di parlare di come stanno andando le cose nel loro ruolo, di tutti gli scenari che potrebbero incontrare come leader, delle sfide più comuni per i manager e anche delle vittorie.

Il nostro obiettivo è quello di sostenerli e di fare chiarezza su ogni questione che sollevano. Consapevole di quanto sia prezioso il tempo di ognuno, la chat è stata progettata per durare solo 15 minuti, ma nel mio calendario ho previsto un buffer per non essere impegnato nei 15 minuti successivi, nel caso in cui il manager abbia bisogno di più tempo.

I check-in più importanti, tuttavia, sono quelli con il vostro manager diretto. Non è un segreto che i dipendenti felici di solito hanno un buon rapporto di lavoro con il proprio manager. Il segreto è evitare di utilizzare i check-in solo per discutere di lavoro. La rivoluzione del secolo in tutto ciò che riguarda le risorse umane, secondo me, è che i dipendenti non sono più considerati dipendenti, ma persone (da qui il nome People Ops qui a Doodle) e il mio compito come manager è quello di prendermi cura del loro benessere.

Quindi, prendersi del tempo per chiedere informazioni sul loro benessere, sull'equilibrio tra lavoro e vita privata, sullo stress e sul benessere in generale fa parte di questa trasformazione. Per questi check-in è necessario pianificare più di 15 minuti. Io lo faccio in 45 minuti per evidenziare le sfide e avviare conversazioni più profonde al di là degli aggiornamenti di stato (grazie al format fornito da Culture Amp).

I membri del mio team preparano sempre tutto questo in anticipo, in modo da avere tempo per le conversazioni importanti (quelle sulla felicità, la crescita e, sì, il benessere).

**Come sarà il futuro dei People ops/controlli dei dipendenti?

Una delle cose più impegnative è prevedere le tendenze dell'attuale panorama lavorativo globale (e soprattutto identificare le tendenze significative da quelle che non lo sono).

Per esempio: il quiet quitting è una tendenza? Non proprio, si tratta di un fenomeno che in People Ops è noto come disimpegno.

Ma il lavoro a distanza è destinato a rimanere? Assolutamente sì! Abbiamo visto tutti come la pandemia abbia cambiato il modo di intendere il lavoro, il valore e il significato che gli attribuiamo. Le persone hanno ridefinito le proprie priorità, ma questo ha significato anche che i People Ops sono stati in prima linea in questa trasformazione (gestione delle transizioni a distanza e della carenza di talenti, solo per citare alcune sfide). Quello che so per certo, però, è che abbiamo bisogno di una mentalità particolare se vogliamo che le nostre aziende e le nostre persone prosperino.

Ciò significa, innanzitutto, essere in grado di cambiare e adattarsi a un ambiente in costante evoluzione. Essere in grado di prepararsi a scenari diversi rimanendo agili significa anche mettere in discussione il modo in cui si è lavorato finora: A volte mi chiedo se il lavoro 1:1 sia destinato a rimanere. Anche se c'è una tendenza sana a lavorare in modo più asincrono con la tecnologia, le persone saranno sempre persone e hanno bisogno di sentire quel legame umano per potersi sentire impegnate, motivate e felici al lavoro. Quindi, anche se la tecnologia può aiutarci ad automatizzare molti aspetti dell'esperienza delle persone, la tendenza principale sarà sempre quella di mettere le persone al primo posto.

Per saperne di più su Doodle, potete trovare i nostri articoli qui

Articolo correlato

SUS_Hero

Scheduling

Fogli di iscrizione: Semplificare il coordinamento degli eventi

Scritto da Purnima Kumar

Leggi l'articolo
two people smiling

Scheduling

7 consigli per programmare revisioni delle prestazioni più efficaci

Scritto da Franchesca Tan

Leggi l'articolo
Group Planning

Scheduling

Il modo migliore per programmare il tempo da dedicare al networking

Scritto da Franchesca Tan

Leggi l'articolo

Risolvi il problema della programmazione con Doodle