Produttività e creatività: Come ottenere risultati migliori facendo meno cose

Tempo di lettura: 6 minuti

Doodle Logo

Doodle Content Team

Aggiornato: 21 giu 2023

man with hands clasped

È comprensibile che le aziende sopravvivano dando priorità ai profitti, gestendo la produttività dei dipendenti e svolgendo sistematicamente le attività per ottimizzare e garantire i profitti. Tuttavia, le aziende prosperano grazie all'innovazione e alla creatività. Sfortunatamente, il tipo di controllo che garantisce la sopravvivenza dell'azienda spesso inibisce la creatività che permette alle aziende di eccellere veramente.

Nel 2017 Mark Cuban ha dichiarato che il pensiero creativo diventerà l'abilità più richiesta entro 10 anni - e molti ricercatori concordano sul fatto che Cuban abbia colto nel segno. Secondo una ricerca di Peter Roberts, se due aziende hanno lo stesso profitto nell'anno 1, entro l'anno 5 l'azienda innovativa sarà in vantaggio e avrà il 75-80% di profitto in più rispetto al suo concorrente non innovativo. Il pensiero creativo è fondamentale per garantire l'innovazione e spingere le aziende a superare i loro concorrenti.

Inoltre, con l'incombente rivoluzione dell'intelligenza artificiale e l'automazione di un numero sempre maggiore di compiti noiosi da parte degli algoritmi, una parte sempre maggiore delle nostre attività quotidiane richiederà il pensiero creativo. Quando i nostri noiosi compiti saranno sostituiti da tecnologie sofisticate, i dipendenti e le aziende che pensano fuori dagli schemi avranno un vantaggio competitivo ancora maggiore.

Perché la produttività può essere dannosa per la creatività?

Chiunque abbia provato a passare immediatamente dalla stesura di un rapporto analitico alla stesura di un'ottima proposta di vendita può dirvi perché la produttività e la creatività non sono un buon compagno di letto. In poche parole: impegnano parti diverse del cervello e passare da una all'altra non è un processo immediato. Il pensiero convergente (analitico o amministrativo) e il pensiero divergente (creativo) sono due facce della stessa medaglia, ma passare da una all'altra può essere difficile.

Per non parlare del fatto che la creatività sembra antitetica ai comuni approcci aziendali: fare tutto, con un alto livello di qualità, nel più breve tempo possibile. La creatività è difficile da quantificare - spesso richiede ore di riflessione o di ricerca non strutturata, senza alcun risultato garantito - e quindi viene spesso messa da parte. Ma per avere davvero successo, le aziende devono smettere di pensare alla creatività come a qualcosa a cui si pensa se si ha tempo, e iniziare a considerarla come una parte essenziale dei loro processi aziendali.

Coltivare la creatività in modo produttivo

La parte spaventosa della creatività è che richiede tempo libero per esplorare, impegnarsi, imparare cose nuove e lasciare che la mente vaghi. Niente di tutto questo sembra particolarmente produttivo e, poiché non si possono garantire scintille di immaginazione, cercare di progettare il nostro lavoro coltivando la creatività può essere complicato. Solo voi potete sapere che cosa farà scorrere il succo creativo del vostro team, ma ecco alcuni suggerimenti:

Limitare il tempo.

Il primo passo per coltivare il pensiero creativo è renderlo una priorità e ritagliarsi del tempo di conseguenza. Anche se la maggior parte di noi non ha il lusso di potersi ritagliare enormi fette di tempo senza che il capo faccia domande, anche iniziare con 30 minuti dedicati allo sfruttamento della creatività ogni settimana può avere un impatto.

Bloccate del tempo nel pomeriggio, in particolare.

Potrebbe sembrare controintuitivo, ma gli studi suggeriscono che l'immaginazione migliora con la stanchezza, quindi cercate di farlo nel pomeriggio. Se volete eliminare le limitazioni che il lavoro intenso pone alla creatività, provate a ritagliarvi del tempo subito dopo pranzo.

Fate delle pause.

La chiave di volta del pensiero creativo è attingere alla propria base di conoscenze e applicarle in modo innovativo. [Recenti ricerche suggeriscono che la conoscenza si consolida molto di più nella nostra mente se facciamo una pausa subito dopo l'apprendimento, quindi assicuratevi di programmare una pausa veloce dopo qualsiasi ricerca.

Rendete i seminari/brainstorming parte integrante della vostra cultura aziendale.

Come per la creatività, anche i seminari e i brainstorming sono considerati un vantaggio, piuttosto che un obbligo, nel mondo degli affari. Ma uscire dall'ufficio e consentire una maggiore riflessione e discussione non strutturata ha un impatto positivo sulla creatività e, di conseguenza, un impatto vitale sulla vostra azienda. Mostrare un approccio dall'alto verso il basso per coltivare la creatività incoraggerà anche i dipendenti a perseguire il pensiero creativo.

Premiate le grandi idee.

Assicuratevi che il pensiero creativo sia premiato e incentivato, proprio come il raggiungimento degli obiettivi di vendita e il rispetto delle scadenze.

Articolo correlato

Sign-up sheets

How to

Come creare un Pianificatore di eventi

Scritto da Purnima Kumar

Leggi l'articolo
Hand holding an alarm clock

Trending

Gestione del tempo: Una competenza chiave per l'era digitale

Scritto da Franchesca Tan

Leggi l'articolo
Woman sitting at table and working with tablet and computer

Trending

Come gli strumenti digitali stanno cambiando il panorama lavorativo

Scritto da Franchesca Tan

Leggi l'articolo

Risolvi il problema della programmazione con Doodle