Sconfiggere le distrazioni mentali al lavoro

Tempo di lettura: 3 minuti

Doodle Logo

Doodle Content Team

Aggiornato: 21 giu 2023

Mental health

Tante... tante... distrazioni. Dalle distrazioni ambientali (quel collega che parla a voce alta al telefono) a quelle digitali (quel Tweet che avete fatto prima di pranzo e che non riuscite a smettere di controllare) a quelle sociali (la persona alla scrivania accanto che vuole raccontarvi tutto il suo weekend), c'è sempre qualcosa che ci distoglie dal nostro lavoro. Secondo alcuni rapporti, ci distraiamo ogni 40 secondi dal nostro lavoro, mentre altri sottolineano che dopo un'interruzione ci può volere quasi mezz'ora per tornare a lavorare. Nella serie Finding Your Focus, ogni mese esamineremo un tipo diverso di distrazione e vi daremo consigli su come bloccare il rumore di fondo e ritrovare il vostro flusso al lavoro.


Beating your distraction habit

Siete un sognatore a occhi aperti? Controllate in serie i social media? O forse pensate di essere uno di quei rari unicorni che sono davvero bravi nel multitasking. Le distrazioni mentali sono quei piccoli pensieri e compiti che ci distolgono da ciò che dovremmo fare. Per me, è la lista infinita delle cose da fare: pagare quella bolletta, organizzare un appuntamento di gioco per i bambini, rispondere a qualche e-mail, appuntare qualche programma per la cena. Queste cose sembrano importanti, quindi è facile dimenticare che non sono urgenti. Prima di accorgersene, si è interrotta la concentrazione "solo per un momento", per poi tornare al lavoro con la concentrazione a pezzi. Linda Stone, ex consulente di Apple e Microsoft, la chiama attenzione parziale continua. Ma fortunatamente ci sono modi per sconfiggerla.

Fissare l'agenda

Le riunioni sono un classico momento in cui la mente delle persone vaga. Se avete convocato la riunione, iniziate con un ordine del giorno condiviso chiaro e non lasciate che le persone lo facciano deragliare! Chiarite che vi atterrete all'ordine del giorno. Durante una discussione aperta, informate immediatamente i partecipanti se il loro punto di vista non rientra nell'ambito della riunione.

Check-in prima di iniziare

Iniziate le riunioni con la pratica del check-in. Lasciate a ogni partecipante alla riunione qualche momento per condividere ciò che sta pensando e la sua attuale mentalità. Questa breve opportunità di riflessione può aiutare le persone a eliminare le distrazioni personali e a concentrarsi sul lavoro da svolgere.

Mantenersi in carreggiata

Quando si partecipa a una riunione, può essere ancora più facile che la mente vada alla deriva. Per evitare distrazioni mentali, iniziate a rifiutare di partecipare a riunioni che non sono realmente rilevanti per voi (se possibile). Resistete alla tentazione di controllare la posta elettronica mettendo i dispositivi fuori dalla vista e, se portate con voi un blocco note, appoggiate la penna sul tavolo a meno che non stiate prendendo appunti. Cercate di mantenere il contatto visivo con la persona che sta parlando, come spunto per rimanere concentrati.

Per le persone che in genere faticano a mantenere l'attenzione, come gli adulti affetti da ADD o ADHD, Monster suggerisce una serie di tattiche per rimanere concentrati: dall'assicurarsi di aver fatto uno spuntino al fare un po' di esercizio fisico prima dell'inizio della riunione.


Meditare per un minuto

Anche quando si è da soli davanti a una scrivania, può essere difficile concentrarsi. Se vi accorgete che la vostra mente salta di qua e di là, fate un po' di respirazione profonda o di mediazione, per rinfrescare e riorientare la mente.


Chiedere a se stessi di impegnarsi

Quando vi viene in mente un nuovo compito o un'attività da fare, trovate un po' di chiarezza mentale chiedendovi: "Dove devo concentrarmi?". Ogni volta che vi accorgete che vi state distraendo, usate questa domanda per tornare al compito su cui dovete concentrarvi.

Fermare il solletico

Ma che dire di quelle piccole distrazioni che solleticano il vostro cervello? Se pensate costantemente ad altre cose che potreste fare, promettete a voi stessi di trovare il tempo per farlo più tardi. Che si tratti di scrivere la lista della spesa o di controllare i social media, riservare un tempo specifico per farlo più tardi aiuterà il cervello a concentrarsi sul presente.

Nella prossima parte di Trova la tua concentrazione, vedremo tutti i modi per sconfiggere le distrazioni digitali, dalle schede del browser sempre aperte al canto delle sirene dello smartphone.

Articolo correlato

DoodlevSchedulecc

Scheduling

Doodle vs. Schedule.cc: il confronto tra le pianificazioni automatizzate

Scritto da Franchesca Tan

Leggi l'articolo
You've decided to go solo, but what are the benefits and challenges of being your own boss

Trending

Come il software di pianificazione può migliorare l'equilibrio vita-lavoro

Scritto da Franchesca Tan

Leggi l'articolo
Google Doodle

Trending

Che cos'è il Doodle di Google?

Leggi l'articolo

Risolvi il problema della programmazione con Doodle